Categoria: Il film

Un calcio ai luoghi comuni

CLELIA PETTINI La nazionale italiana andrà ai mondiali. Non sarà quella di Ventura, né giocherà con una rosa di 11. Sarà quella di Zanchini e parteciperà a degli speciali mondiali di calcio a 5, in programma dal...

Blade Runner, un film non replicante

“Blade Runner 2049” è un’esperienza multisensoriale còlta e viscerale ma anche una struggente epica fantascientifica sul mondo che è stato, è, sarà. Insomma, né un remake né (solo) un film di cassetta

Quel “Gattopardo” sepolto
dietro una nuvola di fumo

Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa può essere riletto a distanza di 60 anni dalla morte del suo autore fumando una sigaretta dietro l’altra, un po’ come faceva lo scrittore rifiutato da Einaudi e Mondadori e riscoprendo molte cose che sono rimaste annebbiate in una coltre di fumo che solo fumando si può diradare. Lo ha fatto per “Succedeoggi” Nicola Bottiglieri.

Chiedete a Picone
perché oggi siamo così

Per capire dov’è giunta l’Italia di oggi merita rivedere il film di Nanni Loy del 1983, “Mi manda Picone”. Descrive “in presa diretta”, in contemporanea non a posteriori, alcuni dei mali che ci portiamo dietro da quando si è cominciato a pensare che si potessero avere due auto, due appartamenti e tutto insomma doppio.

L’amicizia, il farmaco
di una generazione

La capacità di ascoltare e comprendere senza pregiudizi è il sale dell’amicizia e l’amicizia è il fulcro del libro, divenuto anche un film, Noi siamo infinito, di Stephen Chbosky. È proprio grazie ad essa che gli assillanti temi con cui si misura l’adolescenza possono essere affrontati e superati. Leggerlo aiuta a capire chi ha ancora quell’età.

Se una tartaruga rossa
t’insegna che siamo natura

TIANA HANNA BELLINI Nel marzo scorso è uscito un film d’ animazione – La tartaruga rossa o, come da titolo originale, La tortue rouge – del regista belga Michel Dudok de Wit. È un film che tratta, in primo luogo, del rapporto...

Quell’eroe per caso
scoperto da Montanelli

PAOLO RANFAGNI Giorni addietro, gironzolando alla ricerca di libri perduti, una curiosa coincidenza. La sera precedente avevo deciso di vedere un film desueto e ingiustamente sottovalutato, Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini, insignito del Leone d’oro...

Amore rivoluzionario

Mafia, amore, rivoluzione, interiore e politica. Intorno a questi concetti ruota il film del 2004 di Paolo Sorrentino, Le conseguenze dell’amore, con uno straordinario Toni Servillo. Rivederlo stimola la spinta al coraggio, al cambiamento, al mettersi alla...