DAILY IL NUMERO

19
L’età di Giuseppe Bungaro

Un talento mai visto per la medicina. Giuseppe Bungaro, 19 anni, quando ne aveva appena 15, ha inventato uno stent pericardiaco capace di ridurre i rischi post operatori

Giuseppe Bungaro è nato nel 2000, ha 19 anni, è uno studente della quinta A al liceo scientifico Del Prete-Falcone di Taranto. Lo scorso 13 marzo è stato insignito dal presidente Sergio Mattarella del titolo di “Alfiere della Repubblica”.

Questo ragazzo, figlio di un operaio dell’Ilva, nel 2015 (quando di anni ne aveva 15, appunto) ha ideato un nuovo stent pericardiaco capace di ridurre i rischi post operatori dei pazienti. Nel 2018 ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi internazionali dei Progetti Scientifici, è inserito nelle 100 Eccellenze Italiane come giovane talento della medicina ed è fresco vincitore dell’European Union contest for young scientists.

Sempre a 15 anni costrinse i genitori ad affittare una casa a Lugo per passare l’estate a studiare al Maria Cecilia Hospital di Cotignola (Ravenna) dove era stato preso per uno stage. Ora lavora la sera in una pizzeria e con i primi soldi guadagnati ha comprato i “ferri del mestiere” per esercitarsi. Il suo sogno è diventare cardiochirurgo e lo ha deciso quando la cugina ha subito un’operazione.

Ha iniziato la sua esperienza in sala operatoria con il dottor Fausto Castriota, coordinatore dell’Unità operativa di Emodinamica e Cardiologia interventistica di Maria Cecilia Hospital e ora all’Humanitas di Bergamo.