Il prezioso nulla di Etty Hillesum

Pubblicato il 2 Febbraio 2019

Doppiozero

“Doppiozero” è una delle più prestigiose e interessanti riviste culturali, con edizione anche in inglese, edite in Italia. È in rete dal 14 febbraio 2011 e vi collaborano oltre 900 scrittori, critici, giornalisti, ricercatori, studiosi di diverse discipline, in un ecosistema che riunisce intellettuali di fama, giovani autori e studiosi affermati. Presieduta da Roberto Gilodi, ha come direttore editoriale un intellettuale del calibro di Marco Belpoliti, tra le tante cose, curatore delle opere complete di Primo Levi. Vicedirettrice è Anna Stefi e non uscirebbe se Luigi Grazioli, a cui TESSERE è infinitamente grata, non si spendesse con passione e puntualità. Pur non avendo mai voluto accettare una partnership dichiarata con TESSERE, ha costantemente dato disponibilità a duplicare alcuni dei propri articoli più interessanti che noi riproponiamo, citandone la fonte, per il piacere della conoscenza e la fiducia nel sapere. Ha sede a Milano in via Fioravanti 12 e affianca la propria attività giornalistica con quella editoriale e di organizzazione di eventi anche per conto di importanti istituzioni. Nel suo biglietto da visita recita: «Vogliamo mettere il rinnovamento culturale al centro del dibattito, come valore capace di spingere il cambiamento in una direzione democratica e in cui sia fondamentale rispetto per il lavoro e la dignità di chi lo svolge. Il contenuto non prima della forma, ma nella forma migliore possibile per arrivare a più persone, per arrivarci prima e in maniera chiara ed efficace. Perché non si perda la memoria mentre si transita verso il futuro, per aprire spazi a chi ha cose nuove da dire. Perché quando tutto sta per cambiare il rischio più alto è che nulla cambi». Come TESSERE «propone ai suoi lettori uno spazio aperto di idee, un luogo per l’approfondimento, la scrittura e l'elaborazione di progetti culturali innovativi. Per costruire una comunità capace di sfidare criticamente i conformismi contemporanei. Per un futuro diverso, e non per pochi».

Potrebbero interessarti anche...