E se fossimo al mondo perché c’è posto?

Pubblicato il 6 Febbraio 2019

Marco Ciapetti

Laureato in Informatica a Pisa, analista/programmatore di professione, lavora come IT engineer presso Leonardo spa (Finmeccanica). Ha l’hobby della musica iniziato come molti nel ’68 con una chitarra e approdato al pianoforte classico, al quale si affianca la passione per gli strumenti musicali etnici. Pratica ciclismo e sporadicamente Tai Chi. Ama lettura, teatro, cinema, concerti, lirica ed è sostenitore del Maggio Musicale Fiorentino. Assiduo frequentatore dal 2009 del Salotto Letterario Conti di Sesto Fiorentino, partecipa all’organizzazione del Premio Letterario per studenti delle superiori “Arte di Parole – Gianni Conti”, del quale è stato giudice per 5 anni. Nel 2015 ha esordito con il racconto “Adagio, ma non troppo”, pubblicato, con la menzione della giuria, nella raccolta “La Valle delle Storie - 2015”, edito da Terra di Mezzo. Con “La Gazza” ha vinto l’edizione 2016 di “Racconti Corsari” nella sezione “Resistenze”. Pubblica sul giornalino aziendale della Fondazione Lavoratori Officine Galileo (FLOG) le recensioni dei libri che vengono letti nel Salotto Conti.

Potrebbero interessarti anche...