Categoria: La poesia

Atene di Ungaretti,
un samisdat da 50 anni

GIORGIO FRASCA POLARA La ricostruzione “in diretta” di come e perché all’opera omnia di Giuseppe Ungaretti ostinatamente viene sottratta una poesia che egli scrisse nel 1969 come canto di dolore per il golpe fascista in Grecia, pubblicata per la prima volta su “l’Unità” che si dimenticò la firma di chi scrisse il pezzo di accompagnamento.

E se fosse solo silenzio?

RITA MARTINELLI E se fosse solo silenzio? Quello pastoso. Denso e vischioso che, scivolando nelle vene s’apprende. Marea d’unguento che alle pareti, s’addensa; cristallizzandosi come miele dal freddo indurito. Incernierando alle spalle nel suo lento inesorabile avanzare...