DAILY LA PAROLA

Strettamente

Se qualcosa è confidenziale, personale o riservato, dovrebbe esserlo senza bisogno di ulteriori raccomandazioni, ma così non succede

Come severamente di cui si è già dato conto, un altro avverbio è spesso impiegato in espressioni che ne rendono pleonastico l’impiego o che manifestano il tranello racchiuso nella parola che gli sta accanto, a seconda che la si accompagni o meno da questa specificazione.

L’avverbio è strettamente e disturba sentirlo usare in frasi come “strettamente confidenziale” o “strettamente personale” o “strettamente riservato”. È comprensibile che si intenda rafforzare quanto intendono quelle parole, ma se appunto qualcosa è confidenziale, personale o riservato, tale dovrebbe essere senza bisogno di ulteriori raccomandazioni.

È tuttavia evidente che con ciò si ammetta che discrezione e segretezza spesso non vengano rispettate e tener la bocca cucita quand’è opportuno farlo non a molti riesca.

Benjamin Franklin diceva che «Tre persone possono mantenere un segreto, se due di loro sono morte». E Khalil Gibran insegna che «Se riveli i tuoi segreti al vento, non rimproverare il vento perché li rivela agli alberi». Tutto ciò, naturalmente, è strettamente confidenziale.

Tags