Taggato: Critica

Di quest’arte non so che farmene

CARMELO BENE L’arte è quasi sempre consolatoria, decorativa. Di quest’arte non so che farmene. Solo l’arte che eccede se stessa di grandi come Bernini, Vélazquez, Bacon, Rossini, allora è lì la differenza; l’arte caritatevole esiste perché esiste...

Mutare è possibile.
Parola di Ovidio

In 300 – studenti, insegnanti, semplici appassionati, attori e gente comune, di età e provenienza eterogenee – per 3 giorni a leggere i versi delle “Metamorfosi”, dell’”Arte di amare” e degli altri capolavori di Ovidio, in una manifestazione organizzata dalla Scuola Normale Superiore di Pisa.

In Tibet le frontiere della scienza

Cronaca “emozionale” del convegno su “scienze della mente e realtà” organizzato dall’Università di Pisa e dell’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia, con la partecipazione di illustri scienziati e del Dalai Lama. L’inviato “molto speciale” di TESSERE lo psicoterapeuta Gilberto Briani.

Gruppi di famiglie
insieme per il benessere

Un libro di Eduardo Mandelbaum, psicanalista argentino di formazione freudiana, illustra l’esperienza dei Gruppi Multifamiliari dal punto di vista della Psicoanalisi Integrativa: un approccio alla malattia mentale e al disagio sociale, improntato prevalentemente sulla condivisione delle proprie esperienze ed alla modificazione con questo percorso delle relazioni “storte” venute a crearsi nel loro microcosmo.

Il piano di Jarrett e le scarpe di Mennea

LINA SENSERINI Lo sport non ha certo bisogno di elogi, tanto è amato. Ma strappato alla sua dimensione da tifo e da fazione, quando diventa fatica, sudore, determinazione, rabbia, dolore e poi gioia e riscatto, passione, perfezione...

I balocchi di una generazione giocherellona

“Dieci anni nel paese delle meraviglie”, pubblicato da Phasar Edizioni, ripercorre le pubblicità di Alberto Ferrarese per la GIG giocattoli negli anni Ottanta, un pilastro degli spot sulle prime tv commerciali. Ripercorrendo quelle inserzioni ne scaturisce un ritratto di come siamo stati e di come siamo giunti a quello che siamo oggi. Andrea Guermandi ripercorre questa storia per TESSERE.