Taggato: La critica

I paradossali due volti della dipendenza

CLAUDIA BERTOCCI Quando decido di leggere un libro mi faccio sempre trasportare dalle emozioni che il titolo suscita dentro di me. Immagino l’autore alla ricerca delle parole adatte, probabilmente alla fine di quanto ha scritto, il momento...

Esattezza. L’amaro optional della regola Pulitzer

STEFANO FABBRI Paolo Murialdi, uno dei più importanti storici del giornalismo, sosteneva negli anni Ottanta che i giornalisti presto non sarebbero stati “cacciatori” di notizie bensì coltivatori di esse. Lo studioso si riferiva ovviamente ad uno scenario...

La Resistenza
sulle note dei Pink Floyd

LINA SENSERINI Grandioso. Se qualcuno all’Unipol Arena di Bologna si aspettava un concerto-revival con il meglio dei Pink Floyd, che comunque sarebbe andato benissimo, sarà rimasto sorpreso. Quello che Roger Waters ha proposto ai 20 mila fan...

Jannacci… “a prescindere”

PAOLA RIZZI «…Natalia che hai solo sette anni e fai la figlia di ferroviere / proprio quello al quale il professore di Torino ha chiesto venti milioni / ben sapendo che male che vada c’è sempre la...

Ipotesi parricidio nel Galileo di Brecht

PAOLO VANNINI Due sono i punti centrali dell’opera di Brecht su Galileo. Il primo riguarda la concezione della scienza e la funzione dello scienziato. Il Galileo di Brecht avviene sullo sfondo di un avvenimento epocale e rappresenta uno...

Quei figli di Kurt Cobain

Per “Succedeoggi”, rivista partner di TESSERE, Andrea Carraro ha recensito, con il titolo Gioventù dissipate, il romanzo di Andrea Pomella Anni luce. Lo proponiamo ai nostri lettori. ANDREA CARRARO Non è bello da dirsi, ma sono davvero...

I peccati di Heidegger rivisitati da Farias

FILIPPO LUTI Quando uscì nel 1987, il saggio Heidegger ed il nazismo di Victor Farias, tradotto e distribuito in italiano da Bollati-Boringhieri, suscitò un aspro e controverso dibattito. Il libro si presenta come una narrazione biografica della...

Alla ricerca della tristezza perduta

FELICITA PERRONE* Ci sono romanzi che si leggono tenendo in mano un segnalibro per indicare la pagina dove si è fermata la lettura e riprenderla più agevolmente. Ci sono poi dei romanzi che si leggono tenendo in...