Taggato: La critica

Ipotesi parricidio nel Galileo di Brecht

PAOLO VANNINI Due sono i punti centrali dell’opera di Brecht su Galileo. Il primo riguarda la concezione della scienza e la funzione dello scienziato. Il Galileo di Brecht avviene sullo sfondo di un avvenimento epocale e rappresenta uno...

Quei figli di Kurt Cobain

Per “Succedeoggi”, rivista partner di TESSERE, Andrea Carraro ha recensito, con il titolo Gioventù dissipate, il romanzo di Andrea Pomella Anni luce. Lo proponiamo ai nostri lettori. ANDREA CARRARO Non è bello da dirsi, ma sono davvero...

I peccati di Heidegger rivisitati da Farias

FILIPPO LUTI Quando uscì nel 1987, il saggio Heidegger ed il nazismo di Victor Farias, tradotto e distribuito in italiano da Bollati-Boringhieri, suscitò un aspro e controverso dibattito. Il libro si presenta come una narrazione biografica della...

Alla ricerca della tristezza perduta

FELICITA PERRONE* Ci sono romanzi che si leggono tenendo in mano un segnalibro per indicare la pagina dove si è fermata la lettura e riprenderla più agevolmente. Ci sono poi dei romanzi che si leggono tenendo in...

Il sottile veleno del terrorismo

PAOLO RANFAGNI Una storia di gente comune, raccontata in linguaggio popolare e frammentata in 125 brevi episodi, offerti in ordine sparso al lettore. Patria è il romanzo con cui Ferdinando Aramburu, nato a San Sebastian nel 1959,...

Nella rete del pescatore
finisce il Potere

GIANNA BANDINI Anche chi non apprezza particolarmente il cinema coreano, spesso troppo cupo e violento – in un mondo reale che già ci “regala” brutture ed orrori ad ogni angolo – ed ha difficoltà a vedere film nei quali...

Romanzi puri e romanzi meticci

FLAVIO FUSI Fatevi un giro: le librerie italiane sono piene di romanzi d’amore. Dice che un libro vende di più se nel titolo (nel titolo!) c’è la parola “amore” o la parola “cuore”. E allora via con...

Il mistero del rifiuto a Primo Levi
nella storia di “Nat”

Pier Mario Fasanotti, a lungo alle pagine culturali di “Panorama” ha recensito per “Succedeoggi”, la rivista gemella di TESSERE con cui collaboriamo strettamente, una recensione di La corsara, la biografia di Natalia Ginzburg scritta per Neri Pozza da Sandra Petrignani, «narratrice, saggista e giornalista, tra le più raffinate». In quel libro, ovviamente, riemerge il mistero del rifiuto di Einaudi di pubblicare, quando uscì, Se questo è un uomo di Primo Levi.

Il calvario della morale e dell’io

PAOLO VANNINI  La morale comune vieta a un professore, cinquantenne, di avere una relazione con un’allieva, diciassettenne. Ma dove c’è un divieto c’è un desiderio. La morale vieta perché sa che in questa relazione si annida un...