Taggato: Zibaldone

Il mercato immobiliare

GUIDO ARIANI Nel centro storico della città iniziò a svilupparsi un certo interesse per gli acquisti di immobili. Le strade strette erano ricche di scorci romantici, di vecchie botteghe di robivecchi e antiquari, di piccole librerie e...

Un’eredità… di famiglia

GUIDO ARIANI La morte, per noi bancari, è un avvenimento di routine, così come per i medici, i poliziotti o gli impresari di pompe funebri. Capisco che la questione messa così sembri brutta, ma intendo dire che...

Prospettiva alcolica leopardiana

GIACOMO LEOPARDI Il poeta lirico nell’ispirazione, il filosofo nella sublimità della speculazione, l’uomo d’immaginativa e di sentimento nel tempo del suo entusiasmo, l’uomo qualunque nel punto di una forte passione, nell’entusiasmo del pianto; ardisco anche soggiungere, mezzanamente...

Ultra-corpi

FLAVIO FUSI Cammini per le strade della tua città e all’improvviso ti vengono in mente le scene di un vecchio film americano di fantascienza, diventato un classico del genere. Il film (The body snatchers) è del ’56,...

Parole dal Lager

GILBERTO BRIANI «Noi diciamo “fame”, diciamo “stanchezza”, “paura”, e “dolore”, diciamo “inverno”, e sono altre cose. Sono parole libere, create e usate da uomini liberi che vivevano, godendo e soffrendo, nelle loro case. Se i Lager fossero...

Atene: un (quasi) inedito
di Ungaretti

GIUSEPPE UNGARETTI Atene, Grecia, vertice di favola incastonata dentro il topazio che l’inanella. Sul proprio azzurro insorta in minimi limiti per essere misura, libertà della misura, libertà di legge che a sé liberi legge. Sino al mare,...

Quella voglia di pane e di pace

SANDRO ALVISI Un’immagine forte, dura, drammatica, quella che vedete. Che merita di essere spiegata e raccontata perché riferita a un episodio storico significativo, di cui nello scorso mese di agosto è ricorso il centenario. Stiamo parlando della...

E se fosse solo silenzio?

RITA MARTINELLI E se fosse solo silenzio? Quello pastoso. Denso e vischioso che, scivolando nelle vene s’apprende. Marea d’unguento che alle pareti, s’addensa; cristallizzandosi come miele dal freddo indurito. Incernierando alle spalle nel suo lento inesorabile avanzare...