Autore: Gianluca Barrera

La medicina non è democratica

PLATONE Ci sono due tipi di medicina: quella degli schiavi e quella degli uomini liberi. Quella per gli schiavi, sintomatica, prevede la rapida rimozione del sintomo, perché il soggetto possa tornare al più presto al lavoro. Quella...

Non fare la vittima

ALEJANDRO JODOROWSKY Sei talmente abituato a vivere da vittima che la felicità che ricevi in questo momento ti fa piangere.     Scelta da GIANLUCA BARRERA    

Paroliere

GIANLUCA BARRERA Tutti bravi a parole! A parole e musica la questione si complica. Per questo esistono le paroliere e i parolieri, gli autori dei testi delle canzoni. Il paroliere che scrive per offrire il testo al...

La coscienza delle masse

GEORGE ORWELL Le masse non si ribellano mai in maniera spontanea e non si ribellano perché sono oppresse. In realtà, fino a quando non si consente loro di poter fare confronti, non acquisiscono neanche coscienza di essere...

Dritti alla meta

HENRY FORD Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta.   Scelta da GIANLUCA BARRERA

126

GIANLUCA BARRERA Pensando di girare un video divertente, un uomo maturo – o forse no – si è fatto riprendere nel tentativo riuscito di introdurre un asino in un vecchia Fiat 126. Il malcapitato si è dovuto...

La primavera

GEORGE SANTAYANA Essere interessati al cambiamento delle stagioni è uno stato mentale più felice di essere disperatamente innamorati della primavera. Scelta da GIANLUCA BARRERA

Saper vedere

JOSÉ SARAMAGO Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate, vedere di giorno quel che si era visto...

Uomini e maschere

JIM MORRISON Le persone sono molto abituate alla propria immagine, crescono attaccate alle proprie maschere, amano le proprie catene, si dimenticano chi sono in realtà, e se cerchi di ricordarglielo loro ti odiano.   Scelta da GIANLUCA...

Fare

GIANLUCA BARRERA Di fare si fa un uso smodato che impoverisce la lingua e, se è vero che le parole fanno il modo del mondo, facendo di fare, e di poche altre, un uso pervasivo, è presto...