Categoria: La parola

Solitudine

DANIELE PUGLIESE La definizione del vocabolario è scarna. Recita la Treccani: «La condizione, lo stato di chi è solo, come situazione passeggera o duratura». Ma anche la «condizione di chi vive solo, dal punto di vista materiale,...

Gelicidio

LINA SENSERINI È stata la parola del giorno delle scorse settimane, utilizzata, qualche volta in maniera impropria soprattutto nei tg, nei giorni del freddo che ha attanagliato il nord Italia: gelicidio. Parente di stillicidio, ma non di...

Intifada

Con la parola Intifada (letteralmente rivolta), inizia la collaborazione a TESSERE di una prestigiosa firma del giornalismo italiano: Flavio Fusi, giornalista di lungo corso, volto noto del Tg3 come corrispondente da New York e Buenos Aires, conduttore e...

Senzatetto

ANDREA CARUBI Leggendo i dati, e sono del 2015, la sensazione è che basta un attimo. Una disperazione in crescita che ci riguarda tutti, è la tragica realtà dell’esercito dei senzatetto che, in Italia, secondo l’Istat sono...

Kwaussie

LINA SENSERINI È stata scelta come la parola australiana dell’anno per il 2017, dall’Australian National Dictionary Centre: il neologismo kwaussie è una “parola macedonia” composta da kiwi (l’animale simbolo della Nuova Zelanda) e aussie, come gli australiani...

Eredità

PAOLO RANFAGNI L’eredità è un lascito tra generazioni: si lasciano denaro, possedimenti, immobili, opere d’arte, libri, insomma la “roba”. Di solito il passaggio avviene tra un defunto e il suo diretto successore. Un’eredità cospicua, talvolta, può rivelarsi...

Affratellamento

LINA SENSERINI «Rapporto di convivenza umana, fondato sulla fiducia e lealtà reciproca. In etnologia, forma di parentela artificiale, che presso alcuni popoli comporta riti particolari, come lo scambio del sangue mediante l’incisione di una vena del braccio;...

Rancore

LINA SENSERINI Già l’etimologia della parola rancore rende bene lo stato d’animo che descrive: deriva infatti dal latino rancere, ossia, “essere acido”, con la stessa radice dell’aggettivo rancidus, che si traduce letteralmente in “rancido”. Si dice, del...

Anglosassone

GIULIA CARUSO Sull’origine della parola anglosassone ancora si discute. Alcune fonti la attribuiscono a San Beda il Venerabile (673-735), monaco benedettino di Wearmouth, che, nella sua Historia ecclesiastica gentis Anglorum, definisce anglosassoni i discendenti delle tribù degli...

Questione

SILVIA SORDI “Vorrei formulare una questione”, con il significato di “domanda”. Vi sono, però, anche le questioni complesse, quei problemi cioè da sottoporre all’attenzione e, possibilmente, da risolvere. “Ha fatto una questione che non finisce più”, si...