Categoria: Critica

Guardare Venezia
dalla parte delle radici

FRANCESCA BRANDES Novembre a Venezia: al Magazzino Gallery di Palazzo Contarini Polignac, affacciato sul Canal Grande accanto al Ponte dell’Accademia, si è appena inaugurata la mostra di Inés de Borbón Acquamarina, a cura di Roberta Semeraro, con il patrocinio...

Factfulness, gli scenari
di un possibilista

PAOLA CERANA Quando mio figlio Gabriele aveva circa cinque anni, vedendo un giorno un uomo correre veloce per strada, d’istinto mi domandò: «È un ladro?» Stupita dalla domanda gli chiesi perché pensasse fosse un ladro. «Perché sta...

I doppi sogni di Schnitzler

DANIELE PUGLIESE In tedesco Doppelgänger significa sosia, e un sosia – com’era il servo di Anfitrione di cui Mercurio, generando equivoci e scene comiche, prende le sembianze nella commedia di Plauto Amphitruo (e poi in quella di Molière Amphitryon) – è...

L’apertura del LEM da sola vale il film

CRISTINA GIBERTONI First Man – Il primo uomo – Andato a vedere per mancanza di alternative. Una bella sorpresa. In parallelo con la gara USA-URSS all’impresa spaziale c’è la tragedia personale di Armstrong (un bravo Ryan Gosling,...

Lynch: le speranze deluse
degli immigrati irlandesi

GIULIA CARUSO Strana gente gli irlandesi. Sarà perché vivono su un’isola battuta dal vento oceanico e flagellata dalla pioggia, che spesso li costringe a ripararsi di corsa nei pub. Sarà perché l’Irlanda è uno degli ultimi avamposti...

Sturmtruppen, ritratto del ’68

LUIGI DE ROSA La leggenda narra che Bonvi (nome d’arte di Franco Bonvicini) realizzò la prima famosa striscia di fumetti Sturmtruppen sul tovagliolo di un ristorante, la realtà che essa vinse il IV Salone del Fumetto di...

La speranza di Prometeo
rivelata da Luigi Nono

FRANCESCA BRANDES È in una scatola bianca l’installazione pittorica Is this all we can do? dell’artista romeno Nicola Golea, allo Studio Giudecca 860: da un lato, una moltitudine di volti fissano il visitatore, gli occhi sbarrati, un urlo...