Categoria: Italia

Viva la Vida! Ovvero resistere in città

FRANCESCA BRANDES No ste cavarme ea Vida! recitano stendardi improvvisati in giro per le calli veneziane, lenzuola stese tra i rii, vessilli sui tetti. «Non toglietemi la Vida», e la Vida è un posto speciale nel cuore...

Dropping Seeds: da Venezia un laboratorio per la pace

FRANCESCA BRANDES Da principio era un’installazione artistica, programmata nell’ambito della veneziana Biennale d’Arte 2017. Certo è che Dropping Seeds della statunitense Debra Werblud (classe 1957, una artista nota per il suo impegno politico-sociale), è divenuta nel corso...

Geometrie: un angolo di città

LAURA BARDELLI Si intraversano nella curva a gomito della piazzetta affacciata sull’Arno almeno tre o quattro volte al giorno, nel tentativo di vomitare o ingoiare (ai nostri fini non fa differenza alcuna) il loro quotidiano carico di...

Il lavoro nelle immagini a Bologna

TIZIANA ISITANI A Bologna, dal 12 ottobre al 19 novembre, la fondazione MAST – Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia, prestigiosa istituzione dedicata alla fotografia della civiltà industriale e luogo di condivisione e collaborazione che ha aperto la città a dimensioni...

Lepetit, l’industriale partigiano

A Milano una targa molto nascosta al n. 8 di via Roberto Lepetit, vicino alla Stazione Centrale, ricorda l’anomalo industriale che coraggiosamente, quasi in maniera temeraria, dette la vita per la Resistenza: Roberto Lepetit, a capo della grande farmaceutica. A Ebensee una lapide lo ricorda «compagno eroico di mille morti e milioni di martiri» perché il suo esempio «porti bontà nell’animo degli uomini».

Chi è l’Italia e dove sta andando?

Chi è l’Italia e dove sta andando? Lo spiega un intero fascicolo di “Limes” che Francesco Morosini di ”Ytali”, una delle riviste con cui TESSERE ha avviato una partnership, ripercorre sintetizzandone i tanti interrogativi a cui i cittadini (e chi li governa) farebbero bene a cercare delle risposte.

Carloforte, l’ultimo regno del tonno

Uno dei punti più incantevoli della Sardegna: l’isola di San Pietro, dov’è difficile comprendere se ci si trova in mezzo al mare o fra montagne rocciose e distese di macchia mediterranea e dov’è difficile comprendere che lingua...

Leila, la Biblioteca
che vuol fare la rivoluzione

«Per creare un corto circuito in un sistema sbagliato, e innescare una piccola rivoluzione culturale che investa il modo di pensare delle persone». È lo spirito che ha portato un gruppo di brillanti giovani ad aprire Leila Bologna-la Biblioteca degli oggetti. E sono proprio loro, in prima persona, a raccontare questa innovativa esperienza di sharing economy, come una visita in soffitta. Con loro parte da oggi una collaborazione con TESSERE.

Quel sorriso di Irma
(anche ai mentecatti)

Nessuno può spegnere il sorriso di “Mimma”. Irma Bandiera, eroina della Resistenza bolognese, torturata, accecata, trucidata dai nazifascisti ed esposta sulla pubblica via come monito, oggi ha gli occhi che brillano mentre sorride alla città e ai bambini da un enorme murale di una scuola elementare. Un omaggio, in occasione delle giornate della Liberazione, che qualcuno ha vigliaccamente oltraggiato con una scritta. Uno sfregio demente, che la città ha subito ripulito.