EDITORIALI

La voglia di “tessere” è tornata

Il 9 marzo ci siamo fermati: le scuse ai nostri lettori e a quanti negli anni hanno contribuito ad arricchire la rivista di TESSERE le abbiamo fatte qui (tessere.org/tessere-si-ferma) ma le rifacciamo doverosamente oggi che correggiamo l’home page del nostro sito facendo tuttavia in modo che resti la vetrina dei libri che abbiamo pubblicato, ma anche che si possano consultare gli articoli scritti in passato ricercandoli per autore o seguendo la pista delle rubriche nelle quali erano stati pubblicati.

La ragione che ci ha costretti a fermarci è riconducibile al fatto che il numero dei collaboratori si è via via rarefatto innescando stanchezza in chi ha coordinato e reso possibile la pubblicazione degli articoli senza che nel frattempo si sia trovato un modo con cui finanziare almeno il loro lavoro.

Il gruppo di persone maggiormente impegnate nella salvaguardia di TESSERE ha comunque deciso di lasciare uno spazio – quello in cui state leggendo questo articolo – da riempire con le “comunicazioni di servizio” dell’associazione (presto contiamo di fornire una data nella quale si terrà la tradizionale festa di TESSERE rinviata ovviamente perché è successo quello che è successo) ma anche con testi che riterremo meritevoli di essere pubblicati.

Inizieremo nei prossimi giorni con la pubblicazione a puntate di un diario tenuto da Beppe Ceretti nei giorni centrali della pandemia, al quale lui stesso ha dato il titolo di Cronache virali, un testo che speriamo in futuro di offrire anche in forma di libro.
Nel frattempo ci siamo presi l’impegno di valutare un nuovo progetto di rivista e chi ha delle idee da darci in proposito può scriverci a segreteria@tessere.org.

Per far tutto questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. I nostri conti economici sono in ordine, anche se ci resta da pagare ancora qualcosa per il quale ci siamo impegnati. Perciò chiediamo a quanti ci hanno sostenuto negli anni scorsi associandosi a TESSERE di farlo anche per il 2020 anche se siamo già oltre la metà dell’anno e non abbiamo molto da offrire in cambio, se non la sopravvivenza di un’idea, di un progetto: quello di TESSERE (tessere.org/associazione/cos-e-tessere).

Farlo è semplice: qui (tessere.org/associazione/come-aderire)trovate come farlo. Vi chiediamo 20 euro, o anche di più se potete, e sapete che li impiegheremo oculatamente, guidati da una morale, da ideali che ci tengono insieme, che fanno di ciascuno di noi la “tessera” di un domino che finora ha prodotto solo cose di buona qualità. È tanto di questi tempi.

Daniele Pugliese
Presidente di TESSERE

Tags