Autore / Marco Brando

Nato a Genova Sampierdarena nel 1958 (doriano nel calcio, sebbene tendenzialmente agnostico su questo e più impegnativi fronti), smaltito il fugace innamoramento per Medicina a Pavia, si è dedicato a Scienze politiche e, dal 1982, ha intrapreso la carriera di giornalista. Per oltre 16 anni a “L’Unità”, ha seguito, tra l’altro, l’inchiesta “Mani Pulite”. Nel 2000 è controcorrente emigrato dall’allora sedicente Padania alla Puglia, al “Corriere del Mezzogiorno”, dorso del “Corriere della Sera”. Ha pubblicato il libro “Sud Est. Vagabondaggi estivi di un settentrionale in Puglia” (Palomar), prefazione di Franco Cassano, e “Lo strano caso di Federico II di Svevia. Un mito medievale nella cultura di massa”, (Palomar). Tornato a Milano nel 2007, è stato caporedattore centrale di “City”, quotidiano free press del gruppo Rcs e poi caposervizio del settimanale “Nuovo”. Attualmente è un divulgatore di notizie relativamente obiettive, pensieri opinabili, battute sarcastiche e suggestioni varie.