Autore: Marco Fiorletta

Con Scurati per capire qualcosa di oggi

MARCO FIORLETTA Il libro di Scurati non dice nulla di nuovo a chi è avvezzo a frequentare la storia nei saggi e nei documenti storiografici ma va bene, anzi benissimo, per chi non ha questa consuetudine. In...

Quelle realtà racchiuse
nella storia di due amiche

MARCO FIORLETTA Fin da L’amore molesto, ma ancor più con la quadrilogia de L’amica geniale, Elena Ferrante ha mostrato che la sua facilità di scrittura, di comunicare sensazioni, far rivivere cose dimenticate e perse nei meandri della memoria...

Omicidi a Roma: le “Formule mortali” di François Morlupi

MARCO FIORLETTA Su “Succedeoggi”, la rivista culturale con cui TESSERE collabora per ampliare il pubblico di quanti sono interessati alla cultura e al sapere, la recensione del romanzo Formule mortali, di François Morlupi, scritta dal nostro collaboratore Marco Fiorletta. Un...

Illusioni e disillusioni
sulla figura di un Papa

MARCO FIORLETTA L’elezione di Pio IX al soglio papale fu accolta da tutti con favore e alimentò speranze per un mondo migliore, d’altronde è cosa che capita sovente con i papi. La leggenda narra che nel suo...

La violenza, le scuse,
la responsabilità

«A nome di tutti gli uomini ti chiedo scusa», ha detto al Tg1 il presidente del Senato, Pietro Grasso, commentando la morte di Nicolina, la quindicenne uccisa a Ischitella, in provincia di Foggia, dall’ex compagno della madre,...

Cinquant’anni con il Che senza il Che

Erri De Luca e Luciana Castellina, Paco Ignacio Taino II e Pino Cacucci, Pepe Mujica e Mauricio Rosencof. In 25 ripercorrono – nel libro Io e il Che di Nadia Angelucci e Gianni Tarquini, edito da Nova Delphi – cos’è stato per loro Ernesto Che Guevara di cui il prossimo 9 ottobre ricorre il cinquantesimo anniversario della tragica morte. Per TESSERE e per “Succedeoggi” Marco Fiorletta, sulle cui spalle ha gravato per anni la vita de “l’Unità”, ha scritto una recensione che è anche il commosso ricordo di cosa quel rivoluzionario ed i suoi ideali hanno significato per tante generazioni. Comprese quelle giovani di ora.

30 marzo 2000

MARCO FIORLETTA Siamo strani noi italiani: c’è sempre bisogno di qualcuno che ci dica, che ci ricordi, cosa fare, anche se lo sappiamo benissimo e allora lo Stato si organizza ed emana leggi anche per proteggere i...

29 marzo 1516

MARCO FIORLETTA La splendida Venezia non è solo la città di San Marco, del vetro di Murano, dei merletti di Burano o della Mostra del Cinema. La città lagunare ha anche il “merito” di aver diffuso un...