Autore: Paolo Ranfagni

Tartufo

PAOLO RANFAGNI Palato sopraffino o ipocrita impostore? Quando si parla di tartufo si può scegliere. Senza dubbio a molti, soprattutto tra novembre e dicembre, la parola fa venire l’acquolina in bocca. Pregiato tubero, che sia bianco o...

Umiltà

PAOLO RANFAGNI Umiltà è parola decisamente desueta. Dice il vocabolario: «virtù per la quale l’uomo riconosce i propri limiti, rifuggendo da ogni forma d’orgoglio, di superbia, di emulazione o sopraffazione». Ecco spiegata la disaffezione, senza dover aggiungere...

Buio

PAOLO RANFAGNI Buio, un’assenza di luce. “Siamo al buio”, si dice non solo quando è notte e cala l’oscurità, ma anche quando non si sa che strada imboccare, con la paura della sconfitta . Il buio è...

Nemico

PAOLO RANFAGNI «Per tenere i popoli a freno, di nemici bisogna sempre inventarne e dipingerli in modo che suscitino paura e ripugnanza»: è quanto riportava Umberto Eco nel saggio Costruire il nemico. Niente è più efficace, di...

Zingaro

PAOLO RANFAGNI «Sei proprio uno zingaro»: così, per tanto tempo, mamme premurose hanno apostrofato il figlio non proprio ordinato. Un giudizio negativo dal sen fuggito, se pur in quell’accezione affettuosa, che voleva indicare un assetto trasandato. A...

Pastorale

PAOLO RANFAGNI Beethoven per gli amanti della musica, Cezanne o Matisse per quelli dell’arte, ma in letteratura è soprattutto Philip Roth, il grande scrittore scomparso recentemente, a evocare la parola pastorale. Eppure la definizione del termine è...

Brut

 PAOLO RANFAGNI Spumante o champagne molto secco: questa, senza dubbio, la prima definizione che viene in mente per la parola brut. Presa in prestito dal francese, ormai è diventata di uso comune anche in italiano. Tutti gli...

Beduino

PAOLO RANFAGNI Imprenditori del turismo, come quelli del deserto del Wadi Rum in Giordania, ma ancora nomadi, liberi, erranti, acuti, capaci di provocare emozioni sotto un cielo stellato o davanti ad un tè: sono i beduini del...

Disfatta

PAOLO RANFAGNI La disfatta non è una sconfitta. È una disastrosa capitolazione. Non a caso la parola indica disgraziatissime operazioni militari, in cui si parte per stravincere e si finisce per buscarne alla grande. Solo in un...